Sprightly Moans – Demos II

Gli Sprightly Moans sono una band interessante non si può dire altrimenti.
Voglio però anticipare che non si tratta di una band per tutti, le ispirazioni sono molto varie, ma soprattutto la produzione è davvero molto particolare.
Si tratta infatti di un lavoro molto tendente al vintage che, in questo periodo di produzioni plasticose, non può che essere un bene, ovvio, non stiamo parlando di produzioni maniacali alla Randy Ichinose, ma è si tratta pur sempre di un lavoro eccellente e particolare.
L’album si apre con Brinksmanship. Ritmo lento e sostenuto, chitarre distortissime e suonate in modo molto graffiante. Qua non c’è tecnica per nessuno, solo tanta, ma tanta passione. Mi sono piaciuti i richiami stereo a produzioni anni ’60. La voce è molto interessante e l’assolo davvero strepitoso (nella sua immensa semplicità).
Timbro della band la potente distorsione delle chitarre. Interessante come tantissime band moderne tendano eccessivamente al metal e davvero in rare situazioni si ha a che fare con del vero e puro ROCK.
Beh i Sprightly Moans ci riescono e bene.
Twin Kilns è un calcio in culo, il riff è pesante e godibilissimo con lead della chitarra sempre coinvolgenti. Ecco proprio ora mi tornano in mente i The White Stripes, loro hanno sicuramente influito molto sulla band.
Si chiude con Dots and Dashes sicuramente su note molto più melodiche e allegre delle altre due. Canzone decisamente godibile anche se forse un gradino sotto le altre due.
Nota particolare all’artwork, davvero ben fatto.
Vi lascio ai soliti link con il sito ufficiale della band: http://www.sprightlymoans.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...